Case abitate: l’Home Staging funziona?

Mi trovo spesso a dover rispondere all’obiezione degli agenti immobiliari che l’home staging non si possa fare in casa abitate. Ma ne siete proprio sicuri?

Pochi mesi fa ho preparato un appartamento nella periferia di Sassari: soggiorno, cucinino, ripostiglio, doppio servizio, due camere da letto, bagno e terrazzo. Una casa tenuta molto bene, ma in una zona non facile da vendere. E soprattutto, una casa abitata (una coppia con un figlio). Quindi potrebbe sorgere la domanda: “ma che home staging ha fatto se loro ci vivevano dentro?”

L’agente immobiliare, con la quale ho collaborato ormai in diverse occasioni, ha avuto la lungimiranza di capire che, senza un intervento di home staging, probabilmente ci sarebbero voluti molti mesi per riuscire a vendere quella casa. Era tenuta bene , si, ma pur sempre con i presupposti di cui abbiamo parlato. Così ha parlato del mio servizio e ha detto loro che sarebbe stato necessario un intervento di home staging. Qualche giorno dopo siamo andate insieme dai proprietari e ho spiegato loro in cosa consiste esattamente il mio servizio e come avrei agito sul loro appartamento.
Era necessario un “decluttering” (eliminazione del superfluo e degli effetti personali) piuttosto consistente, un buon riordino e neutralizzare alcuni colori. Ho spiegato loro che avremmo scelto insieme cosa tenere o meno e che sarebbe stato necessario uno sforzo da parte loro nel tenere l’appartamento così come preparato fino alla conclusione delle visite. Nonostante questo, prima che andassi via, avevano già firmato il preventivo! 😉

Perché vi racconto questo? Per farvi capire che la vendita di una casa è un gioco di squadra con un obiettivo comune : vendere la casa! E che quando le parti interessate sono davvero motivate a vendere, diventa fattibile quello che a molti sembra quasi impossibile. Infatti i padroni di casa hanno preso talmente alla lettera le mie indicazioni, che quando sono tornata per fare l’allestimento avevano praticamente svuotato tutti i mobili, avevano portato in cantina le cose che gli avevo chiesto di spostare…e si sono persino messi ad appendere i quadri insieme a me! Insomma, si sono fatti prendere dall’entusiasmo, approfittando dell’occasione per eliminare cose che effettivamente non gli servivano più..e inoltre mi hanno alleggerito di molto il lavoro 🙂

Quindi potete immaginare la mia gioia quando oggi Delia (Delia Sanna, Edico Immobiliare di Sassari) mi ha chiamata per dirmi che aveva venduto l’immobile, dopo soli 3 mesi.
Chi ha investito in questa operazione? I padroni di casa.
Chi ci ha guadagnato? Tutti! io ho guadagnato, l’agente immobiliare ha preso la sua provvigione, i padroni di casa hanno potuto acquistare un altro immobile con la vendita di questo.

Quindi, tornando alla domanda iniziale: l’home staging in case abitate funziona?
La risposta è SI, se c’è un gioco di squadra che lavora per un unico obiettivo e se c’è la collaborazione del cliente, anche e soprattutto a tenere il più possibile invariato l’allestimento durante le visite dei possibili compratori.

Guardate tutte le foto qui e lasciate un commento: il vostro feedback è importante per me!

One thought on “Case abitate: l’Home Staging funziona?

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s