My first vernissage!

Tra pochi giorni inaugurerà la prima mostra di pittura che abbia mai organizzato! Ok,  non si tratta del Moma di New York, però è comunque emozionante e ci sono tantissime cose da fare! La location è molto particolare, si tratta di Bizarre, il negozio per il quale questa primavera ho disegnato il logo e i bigliettini da visita. Quando la proprietaria del negozio, Polly B., mi ha chiesto di darle una mano per rilanciare il negozio nella stagione meno affollata dell’anno, ho subito pensato che un connubio artigianato-pittura sarebbe stato perfetto. Così abbiamo iniziato ad organizzare una mostra dei quadri di mio padre (ne vedete un esempio nell’immagine del post), che non meritavano di restare chiusi in casa! Il risultato sarà un’esposizione abbastanza informale all’interno del negozio, perciò potrete ammirare i dipinti e le merci esposte e, perché no, approfittarne per fare qualche originalissimo regalo natalizio. L’inaugurazione è prevista per questo giovedì, 1 Dicembre, ma i quadri rimarranno esposti fino al 7 gennaio. Potete trovare tutti i dettagli dell’evento su facebook. Vi aspettiamo!

 

In a few days it will inaugurate the first  exhibit I’ve ever organised! Right, it’s not New York’s Moma but it’s exciting anyway and there’s a lot to do! The location is unusual, it’s Bizarre, the store I designed the logo for last spring.  When the shop owner, Polly B., asked me to help her boosting the business in the less crowed season of the year, I immediately thought that handicrafts and paintings would be a perfect match!  So we started to organise an exhibit with my father’s paintings (you can see an example in the featured image) which didn’t deserve to be left at home, where nobody could see them but us! The result will be a quite informal exhibit inside the shop, so you could admire paintings and handicrafts and, why not, take advantage to buy some original Christmas presents.  Inauguration is scheduled on 1st December (this Thursday) but you will be able to admire the paintings until the 7th January. You can find all information on the event on facebook. Come and visit us!

 

Music from Plants – la Musica delle Piante

[EN] Last Sunday I went to visit Si Può Fare fair organised by Scirarindi, as I suggested in my previous post. Unfortunately I arrived only two hours before closing, and most of the workshops and events had already taken place. I must say the fair was quite different from what I expected but it was nice and well organised. I was expecting something more “technical” and a bigger section of sustainable architecture. Instead it was much more “spiritual” with a big area dedicated to equilibrium mind-body, spiritual dance, yoga meditation and so on. I even tried the meditation and it was interesting and relaxing though I didn’t feel the “energy flowing through my body”. There was also a lot dedicated to local products like hand matted wool objects and local bio food.  But the thing that mostly catched my attention was the “music of the plants”.

It is possible to listen to sounds generated by the plants thanks to a machine that converts the electrical impulses generated by the plants  during the photosynthesis in sounds. The plant interacts with what surrounds it and the sound changes. I tried to touch the plant and it really changed the sound! It’s weird but I felt as the plant was talking to me…amazing! The two artists that showed us this experiment will be in  Luras, Province of Olbia-Tempio, Sardinia, in the  wood for a demonstration with the millenarian olive trees, on the 23nd of this month. I don’t want to miss this event because it must be wonderful!!

You can watch this video to understand the beauty of the plants’ music. The video was filmed at Furlo, a location in Marche region.

You can also see the calendar of the events until the 23rd June in Sardinia.

(cover image by my artist friend Kelly Patton)

[IT] Domenica scorsa sono andata alla fiera Si Può Fare organizzata da Scirarindi, come avevo consigliato nel mio post precedente. Sfortunatamente sono riuscita ad arrivare solo due ore prima della chiusura e la maggior parte dei workshop e degli eventi c’erano già stati. Devo dire che la fiera è stata abbastanza diversa da come me l’aspettavo ma piacevole e ben organizzata. Mi aspettavo qualcosa di più “tecnico” e una sezione più grande sulla bioarchitettura, invece era tutto molto più “spirituale” con una grandearea dedicata all’equilibrio tra mente e corpo, danze spirituali, meditaziona yoga e così via. Ho persino provato la meditazione yoga ed è stato interessante e rilassante, anche se, devo dire, non ho sentito “l’energia che scorre attraverso il mio corpo”.

C’erano molti stand dedicati ai prodotti locali come il feltro e cibi locali biologici. Ma la cosa che ha colpito di più la mia attenzione è stata la “musica delle piante”. E’ possibile ascoltare i suoni generati dalla pianta grazie ad un apparecchiatura che trasforma gli impulsi elettrici emessi dalla pianta durante la fotosintesi clorofilliana in suoni. La pianta interagisce con ciò che la circonda e il suono cambia. Ho toccato la pianta ed ha davvero cambiato il suono! E’ strano ma è stato come se la pianta mi parlasse…spettacolare! I due artisti che hanno fatto questa dimostrazione saranno a Luras il 23 di questo mese per una dimostrazione nel bosco degli ulivi millenari. Non voglio perdermi questo evento perchè dev’essere meraviglioso!

Potete guardare questo video per capire la bellezza della musica delle piante. Il video è stato girato al Furlo, nelle Marche.

Potete anche consultare il calendario degli eventi fino al 23 giugno in Sardegna.

(Immagine di copertina della mia amica artista Kelly Patton)